Babbel recensioni e opinioni: come funziona? Quanto costa?

Babbel è l’app per imparare le lingue più popolare al mondo, ma la domanda che molti si fanno è: Babbel funziona veramente? In questa recensione approfondiamo tutti gli elementi chiave per aiutarti a capire se questa app fa al caso tuo. Analizzeremo la struttura dei corsi, l’efficacia delle lezioni, le nostre esperienze personali e molto altro.

Costi Babbel

Per preparare il terreno per le nostre riflessioni, parliamo rapidamente dei prezzi. Babbel offre diverse opzioni di abbonamento che vanno da 5,99 € a 12,99 € al mese, a seconda della durata dell’accesso (3 mesi, 6 mesi, ecc.).

Se si confronta questo prezzo con quello di concorrenti come Rosetta Stone e Pimsleur, Babbel risulta più conveniente di circa 2-12 euro al mese in media, a seconda dell’opzione di abbonamento scelta.

Di conseguenza, se guardiamo al rapporto qualità-prezzo, Babbel si conferma una scelta vantaggiosa, meritandosi due pollici in su.

Un altro punto a favore è la garanzia di rimborso entro 20 giorni offerta da Babbel. Pur non essendo una prova gratuita nel senso classico, è una bella polizza assicurativa per testare il programma senza impegnarti completamente.

Babbel Lifetime

Babbel Lifetime è l’opzione di abbonamento all-inclusive di Babbel che garantisce l’accesso a vita a tutti i corsi disponibili nelle 14 lingue della piattaforma. Babbel Lifetime costa 299,99 €, attualmente offerto al 50% in meno rispetto al costo standard di 599,99 €.

Come funziona Babbel

Ora che abbiamo chiarito i prezzi, passiamo alla parte più importante di questa recensione: la nostra valutazione dei corsi Babbel. Per farlo, partiamo da come è strutturato il programma.

In pratica, il percorso di apprendimento è organizzato in vari livelli, ciascuno incentrato su una tematica di ampio respiro. Ogni livello è composto da 2-6 corsi, e ogni corso contiene da 5 a 15 lezioni che richiedono circa 10-15 minuti per essere completate. Questa è la panoramica della struttura del programma.

Per fare un esempio, uno dei livelli per principianti si chiama “Vita quotidiana”. All’interno di questo livello ci sono 4 corsi, il primo dei quali si chiama “Incontrare i vicini”. All’interno di questo corso ci sono 7 lezioni diverse da completare prima di passare al corso successivo.

In totale, il programma offre 275 ore di lezioni, distribuite tra tutti i livelli e i corsi. È molto, ma uno dei grandi vantaggi di Babbel è la flessibilità: puoi navigare fra livelli e corsi diversi liberamente, in base ai tuoi interessi e alle tue conoscenze pregresse.

Non sei costretto a seguire una progressione lineare come nella maggiorparte delle app concorrenti, il che può farti risparmiare tantissimo tempo se vuoi focalizzarti su certi argomenti o sei hai già una buona padronanza di certe aree e preferisci passare avanti.

Come sono le lezioni Babbel

Ora che hai un’idea chiara della struttura del programma, vediamo come si articolano effettivamente le lezioni. 

Prima di tutto, una cosa che noterai immediatamente è la loro brevità.

Come già accennato sopra, ogni sessione dura appena 10-15 minuti, che passano velocemente. La ragione dietro a questa rapidità è la struttura delle lezioni stesse, che comprendono diverse attività e esercizi interattivi che si susseguono rapidamente.

Generalmente, i primi due minuti della lezioni sono dedicati all’ascolto e all’imitazione (tramite il riconoscimento vocale) di nuove parole o espressioni. Seguono alcuni minuti di flashcard digitali, e una breve lezione di grammatica o di coniugazioni verbali con consolidare la compresione del nuovo materiale.

Successivamente, parteciperai a un esercizio che ti sfida a ricostruire parole o frasi con la tua tastiera e, per concludere, potresti dover completare un compito che simula una conversazione, riempiendo gli spazi vuoti con le parole appropriate.

Personalmente, trovo questo approccio estremamente dinamico e coinvolgente. Apprezzo il modo in cui Babbel riesce a riproporre lo stesso contenuto sotto diverse forme, obbligandoti a interagire attivamente con il materiale di studio. Questa metodologia fa sì che l’interesse rimanga vivo e non ci sia spazio per la noia.

Babbel eccelle nel tenere alta la tua concentrazione e nel rendere l’apprendimento un’esperienza divertente. Per quanto riguarda la qualità delle lezioni, non posso far altro che elogiare Babbel per il lavoro svolto.

La qualità delle registrazioni audio e la varietà e l’interattività delle sessioni superano di gran lunga l’approccio più monotono e ripetitivo di concorrenti come Rosetta Stone, che tendono a sovraccaricarti con esercizi tutti uguali all’infinito, o le traduzioni e registrazioni automatizzate di Duolingo, che mancano della pronuncia reale e della connessione alla vita quotidiana.

Babbel cerca di mantenere ogni lezione varia, dinamica e vicina alla vita di tutti i giorni. Questo non solo facilita una comprensione più profonda ma incoraggia anche una connessione più forte e personale con la lingua che stai imparando.

Babbel Live

Vale la pena di menzionare che Babbel propone anche lezioni dal vivo, un’opzione che, tuttavia, non rientra nell’abbonamento standard e richiede un pagamento aggiuntivo.

In pratica, Babbel organizza settimanalmente centinaia di sessioni dal vivo in piccoli gruppi, adatte a studenti di vari livelli. Ogni sessione accoglie un massimo di sei partecipanti, motivo per cui i posti tendono ad esaurirsi velocemente, rendendo consigliabile la prenotazione anticipata.

Le sessioni, della durata di circa 60 minuti ciascuna, coprono un’ampia gamma di argomenti, dalla cultura delle festività, alla cucina, all’architettura, fino alla scena artistica del paese in cui si parla la lingua. L’offerta è davvero vasta, permettendoti di esplorare le aree che più ti interessano.

Un grande vantaggio è la flessibilità offerta da Babbel Live: con una varietà così ampia di corsi, hai la libertà di selezionare le lezioni che si adattano alla tua agenda e di partecipare secondo le tue preferenze, senza intralciare gli altri tuoi impegni. Personalmente, mi sono trovato molto bene.

Per riassumere, sono molto entusiasta di queste lezioni dal vivo. Se hai del tempo a disposizione, rappresentano un’opportunità eccellente per approfondire temi di tuo interesse, socializzare con altri appassionati di lingue e beneficiare della guida di insegnanti qualificati.

Lingue Babbel

Le lingue offerte da Babbel sono:

  • Inglese
  • Tedesco
  • Spagnolo
  • Francese
  • Portoghese
  • Svedese
  • Turco
  • Olandese
  • Polacco
  • Indonesiano
  • Norvegese
  • Danese
  • Russo

Babbel recensioni e opinioni positive

Ora che abbiamo chiarito gli aspetti generali di come funziona e quanto costa Babbel, vorrei condividere la mia esperienza personale con l’applicazione, evidenziando quelli che secondo me sono i punti di forza di Babbel, e cosa si potrebbe migliorare.

Lezioni rapide e dinamiche

Ho già accennato a questo aspetto, ma adoro la varietà degli esercizi di Babbel e la natura rapida e interattiva delle lezioni. Ogni lezione, richiedendo soltanto da 10 a 15 minuti, si integra facilmente nella routine quotidiana, rendendo l’apprendimento un’attività piacevole e gestibile senza stress. L’ampia gamma di attività previene la monotonia e, sorprendentemente, aiuta a cementare la conoscenza acquisita perché stimola tutti gli aspetti dell’apprendimento linguistico: ascolto, lettura, comprensione, pronuncia e memorizzazione.

Ripasso personalizzato grazie alla ripetizione dilazionata

Una funzione che mi piace molto di Babbel è il ripasso strategico. Babbel impiega il metodo della ripetizione dilazionata, ottimizzando l’apprendimento e la memorizzazione a lungo termine. In cosa consiste questo metodo?

La ripetizione dilazionata prevede il ripasso di nuove parole ed espressioni a intervalli di tempo crescenti, a seconda della tua padronanza del materiale. In pratica, una volta che hai imparato bene un termine, questo verrà riproposto sempre più raramente nelle lezioni successive. Al contrario, quelli che fai fatica a ricordare appariranno con maggiore frequenza. La ripetizione dilazionata ti consente di ripassare in modo mirato, evitando di perdere tempo e annoiarti ripassando ciò che conosci già bene, e insistendo su ciò su cui non sei ferrato fino a impararlo.

Traduzioni in italiano

A differenza di altre app che adottano un approccio di immersione totale che spesso finisce per essere frustante, Babbel include spiegazioni e traduzioni in italiano, facilitando la comprensione e il superamento di eventuali ostacoli. Questo equilibrio tra immersione e uso pratico delle traduzioni in italiano contribuisce a mantenere fluide le sessioni di apprendimento, riducendo la frustrazione.

Grammatica spiegata in modo semplice

Un altro punto di forza di Babbel è l’integrazione intelligente della grammatica all’interno delle lezioni. Babbel evita di sommergerti con regole grammaticali astruse, preferendo un approccio più leggero e pratico. Invece di pesanti spiegazioni teoriche, le nozioni grammaticali vengono introdotte attraverso esempi contestualizzati, favorendo un’apprendimento più naturale e meno intimidatorio.

Sito e applicazione user-friendly

Sia la versione desktop che quella mobile di Babbel sono ben curate. L’interfaccia utente è intuitiva, esteticamente gradevole e risponde agli standard contemporanei di design digitale senza sembrare un giochino. Ho trovato particolarmente utile la funzione di calendario, che aiuta a organizzare lo studio e monitorare i progressi, mantenendo così un alto livello di motivazione.

In sintesi, la mia esperienza con Babbel è stata estremamente positiva, grazie alla sua capacità di bilanciare elementi educativi, tecnologici e motivazionali in un sistema di apprendimento olistico e stimolante.

Babbel recensioni negative

Benché Babbel sia una delle migliori app per le lingue disponibili, ci sono alcuni aspetti migliorabili che è giusto menzionare.

Non è adatta agli studenti più avanzati

Il programma Babbel funziona molto bene per il livello principiante e intermedio, ma è meno ideale per gli studenti più avanzati.

Con Babbel puoi acquisire le basi di una lingua rapidamente, e fare grandi progressi anche al livello intermedio, ma non aspettarti di raggiungere il livello madrelingua. In altre parole, Babbel è ottimo per arrivare a sostenere conversazioni nella vita quotidiana, specialmente in viaggio, ma non è progettato per prepararti a diventare un traduttore professionale o per conseguire i più alti livelli di certificazione linguistica.

La realtà è che non esiste un’applicazione per le lingue in grado di portarti a un livello di perfetta padronanza come se fossi un madrelingua. Una volta raggiunto un livello intermedio, tali app diventano strumenti più adeguati per il ripasso e il consolidamento delle conoscenze acquisite. Per padroneggiare completamente una lingua, è essenziale immergersi in contenuti autentici come film, serie tv, musica, videogiochi e altro ancora, oltre a impegnarsi attivamente nella conversazione con madrelingua nella vita reale.

Alcuni corsi hanno meno materiale

Uno delle migliori qualità di Babbel, che la distingue dalle altre app per le lingue, è la cura con cui i corsi vengono creati in base alla combinazione della tua lingua madre e della lingua che vuoi imparare.

Invece di limitarsi a una generica combinazione di parole e frasi indistintamente per tutti gli utenti, Babbel progetta i propri contenuti didattici con un’attenzione particolare alle relazioni linguistiche tra la lingua madre dell’utente e quella che desidera imparare.

Ad esempio, se un utente di madrelingua italiana decide di imparare lo spagnolo, Babbel può attingere a un vasto repertorio di somiglianze tra le due lingue romanze, quali strutture grammaticali analoghe, vocaboli con radici comuni, e similitudini fonetiche. Questo permette agli utenti di costruire ponti cognitivi tra la lingua che già conoscono e quella nuova, facilitando l’apprendimento e rendendolo più intuitivo.

D’altra parte, se lo stesso utente decidesse di studiare tedesco, il metodo di Babbel cambierebbe per adattarsi alle sfide specifiche poste dall’apprendimento di una lingua germanica, che ha meno somiglianze con l’italiano ma condivide certi aspetti con l’inglese. 

Fornendo corsi su misura che rispecchiano la specificità delle diverse coppie linguistiche, Babbel aumenta l’efficacia dell’insegnamento e migliora l’esperienza complessiva dell’utente.

Tuttavia, questo approccio può portare a una disparità nella quantità e nella profondità del materiale offerto attraverso i vari corsi. In sostanza, le risorse non sono distribuite in modo uniforme su tutte le lingue.

I corsi delle lingue europee, soprattutto quelle più studiate come l’inglese, il tedesco, lo spagnolo, il francese e il portoghese, sono eccellenti e hanno una quantità immensa di materiale a disposizione.

I corsi di lingue meno popolari e con meno affinità linguistica come il turco, l’indonesiano e il russo non hanno la stessa ricchezza di materiale e ci vorrà del tempo prima che vengano ampliati allo stesso modo.

Verdetto finale e conclusioni recensione Babbel

Babbel ha più di 20.000 recensioni positive su TrustPilot e 63.000 recensioni positive su Apple Store, e con un punteggio complessivo di 4,6/5 Babbel si conferma l’app per le lingue preferita dagli utenti di tutto il mondo.

Le recensioni riflettono la mia esperienza personale di Babbel, che per la qualità del materiale, la varietà degli esercizi, l’utilità delle lezioni nella vita reale e le funzionalità dell’applicazione è senza dubbio la migliore app per imparare le lingue disponibile.